Ignoto militi

Progetto Ignoto Militi 

 

La nostra memoria in chiave digitale

 

Che a Roma, nell’Altare della Patria, riposino le spoglie mortali del Milite Ignoto, è cosa abbastanza nota a tutti.

Ma la storia (affascinante, meticolosa, a tratti grottesca) che sta dietro a questo soldato, è ignorata dai più.

Chi sia il Milite Ignoto, cosa ci faccia nel Vittoriano, come sia arrivato lì, e con quali criteri sia stato scelto, proprio lui, tra i mille mila caduti in guerra, è una storia misconosciuta e che merita d’esser raccontata.

Scuola attuatrice del progetto: I.I.S. PAOLO FRISI, Istituto Statale di Istruzione Secondaria Superiore di Milano

 

“Degno figlio di una stirpe prode e di una millenaria civiltà, resistette inflessibile nelle trincee più contese, prodigò il suo coraggio nelle più cruente battaglie e cadde combattendo senza altro premio sperare che la vittoria e la grandezza della Patria”.

Descrizione del progetto

 

Premessa

 

Al di là di una prosa datata e legata ai più alti valori della tradizione patriotica, il Milite Ignoto è stato, è e rimarrà sempre, uno dei più alti simboli della nostra Repubblica.

Quel corpo, spogliato da un tragico destino dell’identità personale e, col suo anonimato, di tutti i sentimenti negativi che costellano l’esistenza dell’essere umano, che voleva rappresentare idealmente il marito, il figlio, il padre di quanti non avevano la possibilità di onorare le spoglie mai ritrovate del familiare disperso, ha rappresentato, nei vari contesti culturali susseguitisi nel tempo, la sublimazione del sacrificio individuale nella difesa della patria e del suo popolo.

Oggi, in un mondo che si evolve verso una società multietnica e sovranazionale, il suo significato simbolico si è andato sempre più universalizzando, trasformandosi da icona valoriale di una nazione e di un popolo, in patrimonio dell’uomo. Archetipo della perenne lotta per il bene della comunità contro i tanti mali che l’affliggono, dell’affermazione dell’idealità etica che dà significato al percorso dell’esistenza umana contro ogni egoismo individuale.

Un contest per stimolare la cultura

 

Gli studenti saranno chiamati a sceneggiare e produrre un documentario, rivolto ai giovani della loro stessa età, che valorizzi uno tra i monumenti simboli della nostra cultura. Saranno affiancati da esperti per conferire al prodotto finale caratteristiche di professionalità.

Una voce fuori campo accompagnerà la visione di filmati di repertorio e riprese girate ad hoc, arricchiti da musiche italiane e straniere del periodo di riferimento e impreziositi dalle letture di attori e attrici che interpretano le poesie di quel periodo: Corrado Alvaro, Bontempelli, Montale e altri.

I ragazzi vivranno un’esperienza formativa unica e memorabile, una vera e propria sessione di Experiential Learning, fianco a fianco con professionisti del calibro di Riccardo “Chicco” Sfondrini autore di diversi programmi televisivi e talent show di successo come Amici di Maria De Filippi e Xfactor, che accompagnerà i giovani studenti alla scoperta del mondo televisivo e ad apprendere come produrre materiale multimediale di qualità.

Contattaci

per i fini indicati nella suddetta informativa, in particolare per quanto previsto ai punti b) e c) del paragrafo 2.1:

Il/La sottoscritto/a, acquisite le informazioni fornite dal titolare del trattamento ai sensi dell’ art. 13 del GDPR - Regolamento UE 2016/679 in merito al consenso al trattamento dei dati personali per i fini indicati nella suddetta informativa, in particolare per quanto previsto al punto a) del paragrafo 2.1

1 + 2 =